Come funziona l’abbattitore di temperatura

L’abbattitore di temperatura è oramai uno strumento noto a
chiunque, ‘sdoganato’ a livello di conoscenza popolare da
programmi di cucina come MasrterChef. Una cosa però è conoscerlo e
un altra è saperlo utilizzare.


Prima
di tutto è bene chiarire che l’abbattitore non è solo utilizzato
per abbattere rapidamente la temperatura degli alimenti e quindi
surgelarli ma anche per fare il contrario ovvero per il processo di
scongelamento.


Un’altra
caratteristica del prodotto è quella di mantenere costante la
temperatura nella sua camera, funzione necessaria se si vuole
effettuare, ad esempio, la fermalievitazione.


L’abbattitore
può risultare quindi molto utile anche per chi non ha un laboratorio
di cucina, come nel caso di molti bar. Per questo sul mercato ne
esistono anche di dimensioni più piccoli, a cinque teglie,
incassabili nel sottobanco.


Gli
abbattitori più performanti lavorano in un intervallo di temperature
tra +90°C e -40°C ma per un bar non sono necessarie prestazioni
simili, è sufficiente che scendano fino ai -18°C necessari per il
surgelamento.


Ecco
alcuni consigli per gestire al meglio il proprio abbattitore:


  1. Perchè l’abbattitore funzioni bene ha bisogno di un grande apporto
    di aria dall’esterno, dato che è dotato di una potente
    ventilazione, che serve a rendere uniforme il passaggio di
    temperatura. Per questo è necessario installarlo in modo da lasciare
    sufficiente spazio intorno all’apparecchio e non collocare nulla di
    fronte alla griglia anteriore.
  2. La base della camera e le teglie vanno pulite quotidianamente per
    evitare lo sviluppo di batteri.
  3. La camera interna va pulita di frequente.
  4. I
    cicli di abbattimento portano alla formazione di condensa all’interno
    della macchina. Questa va fatta defluire nella vasca di raccolta
    posta sul fondo dell’abbattitore rimuovento il tappo di chiusura
    sul fondo della camera.
  5. Per la pulizia non vanno impiegati prodotti aggressivi o abrasivi
    come ad esempio quelli che contengono cloro, soda caustica o acido
    muriatico. Va invece utilizzata acqua e sapone neutro per le parti in
    acciaio inox e sola acqua per la guarnizione del portello.


É
utile inoltre prima di effettuare l’acquisto controllare i consumi
energetici, ad oggi ci sono sul mercato abbattitori che si collocano
in una fascia paragonabile a quella degli elettrodomestici da casa.
Crediti:
Bar
Giornale – Agosto 2019, pag 94 – 95
Photo by Alexander Covacs on Unplash
Photo by MChe
Lee
on Unsplash
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Hai un'attività e vuoi conoscerci meglio?

Contattaci per prenotare un appuntamento con un nostro consulente.
Potrai visualizzare il nostro catalogo e scoprire tutte le promozioni dedicate ai clienti Patrioli.

Ultimi prodotti inseriti

PATRIOLI FOOD SRL

SEDE LEGALE
CORSO CAVALLOTTI, 31 – 28100 NOVARA

SEDE OPERATIVA
VIA VALLETTA, 4 – 28060 SAN PIETRO MOSEZZO (NO)

TEL 0321.53.117 – FAX 0321.53.255
P.IVA 02395200039 – R.E.A. NOVARA 233864
CAP.SOC. 100.000,00€ I.V. – [email protected]

PRIVACY POLICYCOOKIE POLICY

POWERED BY FROGLAB