Surgelati, quanto ne sai?!

Italia+surgelati = binomio vincente!
Quasi un italiano su due mangia prodotti surgelati una volta a settimana a casa (44%), senza contare i prodotti che consuma al bar o ristorante anch’essi surgelati in origine. Ci sono però sempre delle reticenze ai prodotti surgelati e l’Istituto Italiano Alimenti Surgelati ha evidenziato alcuni punti per spiegarli al meglio, differenziando i prodotti congelati.

Congelato vs Surgelato
Non sono la stessa cosa anche se spesso si usano come sinonimi.
Il cibo congelato viene portato dalla temperatura ambiente a temperatura tra -7°e -12° e conservati tra -10° e -30°. Quando si scongela vi è una parziale perdita dei valori nutritivi e organolettici.
I surgelati, invece, vengono “abbattuti” di temperatura, arrivando in pochi istanti a -18°. Nella rapidità di raffreddamento vi è la grossa differenza perchè più velocemente si arriva alla temperatura esatta e più si creeranno dei micro-cristalli di acqua che non danneggiano la struttura biologica degli alimenti, lasciando intatte le proprietà nutrizionali.

Al Bar non si surgela
No, non si può fare. La surgelazione è una tecnica industriale, con un rapidissimo abbattimento di temperatura, spesso durante la lavorazione del prodotto.

Come scongeli?
Due strade: direttamente in pentola/forno o in frigorifero. E’ sconsigliata l’acqua calda e la temperatura ambiente perchè sono temperature non controllate che possono avere picchi o cali di temperatura che non fanno bene ai prodotti.

Si può ricongelare?
Sì, se prima viene cotto e raffreddato rapidamente prima di essere rimesso in frigo.

Segui l’etichetta
Tutti i prodotti surgelati hanno l’etichetta o la scheda tecnica a cui far riferimento per conservazione e preparazione. Seguendo quelle indicazioni non ci sono problemi.

Le verdure surgelate sono come quelle fresche?
Come vitamine e nutrienti: assolutamente sì! Passa talmente poco tempo tra la raccolta e la surgelazione che non c’è il tempo fisico per il deterioramento. Inoltre la surgelazione congela (gioco di parole voluto) la condizione della verdura, che quindi ha struttura e sapore identiche fino alla data di scadenza.

E il pesce?
Ancora meno dubbi che sulle verdure! Fresco e surgelato sono identici sotto il profilo nutrizionale. Spesso il pesce viene pescato e congelato in nave. Mantenendo la catena del freddo, poi, i rischi si azzerano completamente.

Come indicarli a menù?
Nei ristoranti e nei locali in genere, il prodotto surgelato/congelato deve essere obbligatoriamente indicato tramite un “asterisco” che rimandi ad un’indicazione in fondo alla pagina o al termine del menù. Non è d’obbligo che ci sia un asterisco, ma una convenzione decennale.

Sono sicuri?
La normativa prevede regole molto rigide per i prodotti surgelati. Sulle etichette o sulle confezioni devono essere riportati: zona di produzione (o pesca), la prima surgelazione, la scadenza, il lotto di produzione (o pesca), le valenze nutrizionali, produttore e altre informazioni utili come conservazione e preparazione.

Fonti: https://www.gqitalia.it/lifestyle/article/surgelati-tutto-quello-che-ce-da-sapere-falsi-miti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Hai un'attività e vuoi conoscerci meglio?

Contattaci per prenotare un appuntamento con un nostro consulente.
Potrai visualizzare il nostro catalogo e scoprire tutte le promozioni dedicate ai clienti Patrioli.

Ultimi prodotti inseriti

PATRIOLI FOOD SRL

SEDE LEGALE
CORSO CAVALLOTTI, 31 – 28100 NOVARA

SEDE OPERATIVA
VIA VALLETTA, 4 – 28060 SAN PIETRO MOSEZZO (NO)

TEL 0321.53.117 – FAX 0321.53.255
P.IVA 02395200039 – R.E.A. NOVARA 233864
CAP.SOC. 100.000,00€ I.V. – [email protected]

PRIVACY POLICYCOOKIE POLICY

POWERED BY FROGLAB